C’E’ AVVENTURA CAMPO NAZIONALE CNGEI 2018:

Il CN2018, tenutosi a Vialfrè (TO) e durato dall’1 al 13 agosto, è stato un evento quasi epocale per lo scoutismo italiano: più di 4500 scout:
152 reparti (570 pattuglie-3150 esploratori e guide), 575 membri di staff, 475 adulti in servizio e 220 Rover)
Tutto il campo degli esploratori era suddiviso in 12 aree, chiamate Sottocampi, tutti con nomi a tema letterale, composti da un tot di reparti e un reparto straniero per sottocampo (il nostro, Baker street, ha ospitato il reparto inglese)
Elenco sottocampi:
– Avallon
– Svalbard
– Jolly Roger
– Fabbrica di cioccolato
– Fantàsia
– Baker street
– Sherwood
– Delle meraviglie
– Craven road 7
– Chicago 2347
– Baxter Building
– Neverland

Dall’altra parte del campo erano situati il campo AGESCI, il sottocampo dei Rover e Capi (Essos e Lilliput), le tende di servizio e il palcoscenico, dove si tennero 3 spettacoli: Cerimonia di apertura, introduzione all’ambientazione del campo e chiusura. L’ambientazione del campo è piuttosto semplice: Il Classificatore, un’entità astratta, sta distruggendo tutti i libri della Biblioteca di Alessandria per crearne uno perfetto, rischiando di distruggere la fantasia, così 6 intrepidi ragazzi, finiti casualmente nella biblioteca, verranno spronati dall’ultimo custode a raccogliere più cuori di libri possibili per, infine, usarli contro Il Classificatore per sconfiggerlo.
I “cuori dei libri” non erano altro che delle stampine ottenibili solo completando particolari attività, tutte rappresentanti un libro:
Le seguenti attività erano:
– Tech-in-camp (Robinson Crusoe):
attività, scelte individualmente mesi prima, basate su tecniche scout;

– Nautica (Moby Dick):
Kayak o Vela;

– Avventura (Viaggio al centro della Terra):
Arrampicata, rafting o Parco avventura;

– arti&mestieri (Hugo Chambret):
attività, scelte individualmente mesi prima, creative o facente parte di un mestiere;

– Associazioni (Il giornalino di Gianburrasca):
Incontro con diverse associazioni;

– Spiritualità (Guida intergalattica per autostoppisti):
attività spirituali;

– Scautiadi (Asterix e Obelix)
olimpiadi;

– Hike (Lo hobbit)
lunga escursione con notte all’ addiaccio;

– Ask to boys and girls (Coraline)
attività a tema mondiale

PUNTI DI VISTA PERSONALI:

Beh…cosa posso dire, questo Campo nazionale mi è particolarmente piaciuto, sia per la gente con la quale ho stretto molte amicizie, in particolare con le esploratrici inglesi super simpaticissime, sia per le attività. Infatti, mi sono piaciuti molto L’Hike, l’arrampicata (Avventura) e il Folkorama.
In questo campo ho anche ottenuto 2 nuove specialità, una che aspettavo da mesi (ambiente acquatico) e una che, per ottenerla, ho dovuto dare il meglio di me, ovvero Animazione. In particolare, per Animazione, non ero l’unico a voler prendere quella specialità, con me infatti c’erano anche Bresin Marco (ptg. Tori) e Anas Rafiul (Ptg. Kobra, ovvero la mia), con la quale ho organizzato e interpretato 2 fuochi di Bivacco: il 1°fuoco di reparto del campo e il fuoco in gemellaggio con il Genova 2, nella quale ci hanno aiutato altri 2 animatori. In entrambi i Fuochi, Marco interpretò Watson, Rafiul Sherlock e io l’antagonista di turno. Da quei fuochi inoltre fuoriuscirono frasi che divennero iconiche:

Riconosco quest’ ananas, HA LA STESSA ACIDITA’!!!!
-Cit. Sherlock Holmes (Rafiul)

Ma avete ancora un conto da pagare: (*bang, bang) 4 kebab e una
Coca-cola che non avete pagato!
-Cit. Ciro il kebabbaro (io)


Ci sono stati anche momenti di disagio; durante l’Hike, dove una componente della Ptg. Volpi ha avuto uno svenimento e la mattina del penultimo giorno dove ha piovuto così tanto che le altre pattuglie del reparto si sono spostate nella nostra tenda perché era l’unica asciutta. Poi non parlare dello scenario che ci siamo trovati davanti, da prato verde a Everglades in neanche 3 ore!

A parte questi piccoli eventi questo campo mi è piaciuto molto, ringrazio di cuore i nostri capi per averci fatto partecipare.

Bettin Ismaele
Esplo-reporter Venezia 1/Reparto Rams – Ptg Kobra (Baker Street)